ristrutturazione bagno senza demolizioni opusnaturale

 

Ristrutturazione bagno in cocciopesto senza demolizioni

Con questa sequenza di foto, provo a spiegare al meglio una soluzione alternativa di ristrutturazione del bagno utilizzando la tecnica del cocciopesto, SENZA DEMOLIZIONI.
Dopo un piccolo intervento da parte del muratore e idraulico per poter incassare al muro la cassetta di scarico del water e attacchi bidet ( vedi le prime 2 foto ) è iniziato il mio lavoro!

Come prima cosa ho livellato le fughe tra le varie piastrelle per portarle a pari di esse.
Dopo ho creato un ponte di aggancio tra piastrella e successivo cocciopesto, questo è un materiale edilizio utilizzato come rivestimento impermeabile per pavimenti e rivestimenti sia interni che esterni.
E’ composto da frammenti di laterizi minutamente frantumanti e malta fine a base di calce aerea.
Si posa in diversi strati, caratterizzati da diverse granulometrie, la tecnica era conosciuta dai fenici, ma fu perfezionata dai romani.

Una volta che il ponte di aggancio ha raggiunto la  maturazione, ho steso la prima mano di cocciopesto frattazzandolo con talloccia  di cedro libanese, finito il tutto sono passato alla seconda mano utilizzando la stessa granulometria e adottando la tecnica “fresco su fresco” per far sì di creare un unico corpo tra i 2 strati.
Arriviamo dunque allo strato finale, la stesura della pastellina, qui ho aggiunto una piccola percentuale di terra naturale “nero Roma”, con la spatola ho creato diverse nuvolature per creare un effetto unico ed irripetibile.
Raggiunta un adeguata maturazione ho fatto gli opportuni trattamenti per una maggiore resistenza meccanica e per una manutenzione quotidiana  del rivestimento.
 


 
Eccoci arrivati all’ultimo passaggio, la posa in opera del pavimento, un gres porcellanato 30×60, posa sfalsata unito.
Per qualsiasi chiarimento, suggerimento, critica (ben accetta a scopo costruttivo) o per un semplice commento non esitate a contattarmi.
A presto con altri lavori!